ricostruire la papilla: nuovo approccio

la soluzione del problema riguardante i “triangoli neri” legati al deficit dimensionale delle papille ha sempre rappresentato un vero e proprio incubo per il restauratore. L’articolo descrive un caso di paziente con parodontite moderata con perdita di incisivo laterale superiore e del picco osseo interprossimale. Il trattamento fu di rigenerazione ossea, innesto di tessuto connettivo e la preparazione di un abutment personalizzato in zirconio con un sovracontorno (convessità) all’interno del cono mucoso con l’intento di spingere la mucosa per occupare lo spazio del triangolo. Questo è per ridurre lo spazio interprossimale a 2.5-3mm considerato ideale per la riformazione della papilla.

Urban I. et al. Int J Periodontics Restorative Dent 2016;36:645–653