C&S Implantologia

Benvenuto al “Learning Center”  !!!

In questa sezione potrai vedere le sequenze chirurgiche salienti dei principali interventi di chirurgia implantare.

Buon divertimento !!!


Impianto singolo

Area chirurgica

RX periapicale pre-operatoria

 

Incisione in centro cresta e minima esposizione del volume osseo

Impianto inserito in centro cresta in posizione equicrestale o 0.5mm sotto. Lo spessore crestale vestibolare dopo l’osteotomia deve avere 1.2-2mm di spessore per evitare/limitare il riassorbimento crestale

Vista occlusale che evidenzia la centratura del posizionamento

verifica RX periapicale

Sutura a punti staccati

Restauro in zirconio-ceramica cementato


Impianto post-estrattivo immediato

L’incisivo centrale superiore sinistro compromesso per una frattura

RX periapicale che evidenzia la frattura

Dopo la rimozione del frammento si conferma la non restaurabilità dell’elemento

Estrazione in flapless e preparazione del sito: notare l’inizio della osteotomia sulla parete alveolare palatina

con l’indicatore di direzione si conferma la corretta preparazione del sito tridimensionalmente

Impianto posizionato in posizione leggermente palatale come previsto dal protocollo e circa 1 mm sotto cresta

RX periapicale per verifica del corretto posizionamento

Guarigione dopo 3 mesi circa al momento della applicazione della corona definitiva

Controllo RX per verificare la congruità della corona con l’interfaccia implantare prima della cementazione

Corona in zirconio-ceramica cementata


Espansione della cresta alveolare

Agenesia degli incisivi laterali superiori

Volumi tissutali con alterazione dell’architettura mucosa

RX periapicale del sito destro

RX periapicale del sito sinistro con evidente ridotto volume osseo verticale

Esposizione della cresta ossea mediante incisione crestale e due verticali vestibolari con lembo a spessore parziale. Notare il ridotto spessore della cresta che impone la preparazione del sito con la tecnica di espansione

Incisioni ossee in cresta e verticali ed espansione con osteotomi progressivi. Posizionamento dell’impianto nel sito. Notare il dislocamento generoso del lembo osseo vestibolare

Sutura del sito. Non è previsto ottenere una chiusura primaria per favorire lo sviluppo di tessuto cheratinizzato

RX periapicale con l’impianto inserito

RX periapicale del sito. Impianto corto posizionato con rispetto delle radici dei denti vicini

Caso finito con corone in zirconio-ceramica cementate


Elevazione del pavimento del seno mascellare

Scarsa disponibilità ossea nel settore posteriore (< 4 mm)

che impone il grande sollevamento del pavimento del seno

mascellare

Vista preoperatoria del sito

Lembo a spessore totale ed esposizione dell’area interessata. Notare la bozza mascellare

Preparazione della finestra con fresa. Notare la piccola perforazione della membrana di Schneider

Sollevamento della membrana di Schneider insieme

alla finestra ossea.

La piccola perforazione non pregiudica l’intervento

Riempimento della cavità preparata con innesto alloplastico

Posizionamento di una membrana in Gore-Tex a chiusura del sito

Sutura a punti staccati

TAC di controllo a 6 mesi circa. Evidente radioopacità all’interno del seno mascellare

Impianti posizionati

Restauri finali in zirconio-ceramica cementati

RX periapicale a 18 mesi. Notare il ripristino di una opacità sopra gli apici implantari


Rigenerazione guidata dell’osso

Aspetto del mascellare superiore dopo l’anestesia

Lembo a spessore totale che si estende circa per 2 denti oltre l’area da rigenerare ed esposizione della struttura ossea. L’incisione mesio-distale in tessuto cheratinizzato

Dopo l’estrazione dell’elemento centrale la cresta ossea residua viene evidenziata con le profonde alterazioni morfologiche

Visione occlusale

L’area viene innestata con materiale alloplastico con overfilling per compensare la contrazione dei tessuti in fase di rimodellamento

Visione occlusale

Posizionamento di membrana in collagene dopo essere stata ritagliata a misura

Sutura periostale per bloccaggio della membrana

Chiusura del sito con doppia linea di sutura; materassaio interno orizzontale e punti staccati



Riabilitazione totale

Parodontite in stadio avanzato. Elementi residui superiori

non restaurabili

Estrazione degli elementi residui

Lembi a spessore totale, sospensione del lembo vestibolare mediante punti di sutura per agevolare la esposizione del tessuto osseo sottostante

Posizionamento di 6 impianti

Impianti posizionati e sutura a punti staccati

Impianti osteointegrati e attacchi Locator in posizione

Overdenture superiore su Locator applicata

Caso completato